testata scuola


In merito alla necessità di didattica in presenza per gli alunni con Bisogni Educativi Speciali e per gli alunni con disabilità nelle cosiddette “zone rosse”, secondo quanto previsto nell’ articolo 43 del DPCM 2 marzo 2021, si pubblica la Nota operativa del Ministero che chiarisce alcuni quesiti.

In sintesi , la norma in questione fa riferimento alla particolare condizione degli alunni con bisogni educativi speciali, tra cui quelli con disabilità, laddove vi sia la necessità di mantenere una relazione educativa a garanzia dell’effettiva inclusione scolastica [...] 

In premessa è opportuno chiarire che le Istituzioni Scolastiche sono tenute ad un’attenta valutazione dei singoli casi, [...] Infatti, la condizione dell’alunno con bisogni educativi speciali non comporta come automatismo la necessità di una didattica in presenza, potendo talora essere del tutto compatibile con forme di didattica digitale integrata salvo diverse esplicite disposizioni contenute nei già adottati progetti inclusivi.

In allegato il testo della Nota.

Allegati:
Scarica questo file (NOTA BES.pdf)NOTA BES.pdf[ ]377 kB